+393281193691
info@familyofficeitalia.it

IL 2021 DEI MERCATI: QUALI TREND SONO EMERSI?

Il 2021 è stato un anno ricco di avvenimenti, in cui la pandemia ha continuato a influenzare gli andamenti di mercato, generando momenti di depressione, alta volatilità di alcuni asset e tensioni economiche.

Tutto questo ha creato confusione e timore nei non esperti.

Ma anche in questo scenario sono emersi dei trend che, se opportunamente intercettati, hanno permesso la creazione di valore.

Trend is your friend!

Così recita un aforisma molto diffuso nei mercati azionari.

Ciò è particolarmente vero se disponi di una pianificazione e una strategia per la gestione del tuo Patrimonio.

Infatti per intercettare un trend e trarne dei profitti è necessario disporre di una strategia, di strumenti di analisi e controllo e di una consolidata esperienza.

Affidarsi a gestori del risparmio e promotori inesperti o in conflitto con i tuoi interessi, potrebbe causarti delle perdite patrimoniali o mancati guadagni, sopratutto in anni particolarmente complessi come quello appena trascorso.

Come?
Sei curioso di scoprire se hai intercettato i principali trend del 2021?

Allora continua a leggere perché elencheremo di seguito quelli che a Nostro avviso sono stati i più rilevanti.

.Mercati azionari

Sicuramente rilevante è stata la crescita dei mercati azionari dei Paesi Sviluppati.

Durante l’anno appena concluso si sono susseguiti massimi giorno dopo giorno, realizzando rendimenti superiori al 30%, impensabili nei mesi passati.

Lo stesso tuttavia non si può dire per i mercati dei Paesi Emergenti che, a causa di dinamiche spesso interne, in particolare legate alla Cina, sono stati generalmente piatti.

Come vediamo di seguito, durante il corso dell’anno non si è attestato un vero e proprio trend infatti il mercato è rimasto laterale facendo segnare però una performance di circa il 7%.

.Inflazione e obbligazioni

“È un buon momento per la Fed per ritirare la definizione ‘transitoria’ per l’inflazione” J. Powel – Presidente FED

Livelli d’inflazione come quelli registrati a fine 2021 in USA e nell’Eurozona sono stati del tutto eccezionali ed è da diverso tempo che non si verificavano.

Il perdurare della pandemia ha generato delle interruzioni nelle catene di fornitura di tantissime aziende di tutto il mondo (supply chain), creando delle difficoltà dal lato dell’offerta.

Inoltre il Covid ha reso più costoso produrre determinati beni e servizi (si pensi ad esempio alle compagnie aeree).

Questo unito agli stimoli alla domanda perpetrati da quasi tutti i paesi occidentali per sostenere l’economia durante questa difficile congiuntura, ha determinato un aumento dei prezzi al consumo (CPI)

Ok ma cosa centra l’inflazione con il mio patrimonio?

Intuitivamente un’impennata inflazionistica di medio – lungo periodo, determina una diminuzione del tuo potere di acquisto.

Ma ciò è vero, se è solo se, il rendimento dei tuoi investimenti è inferiore al tasso di inflazione.
Quando questo avvenimento si verifica, i tuoi investimenti registrano dei rendimenti reali negativi, ovvero una svalutazione.

Questo generalmente accade se:

  • Gran parte o tutto il tuo patrimonio non è investito (magari è fermo in un conto corrente).
  • Hai investito in strumenti finanziari (tipicamente obbligazioni) il cui rendimento rimane fisso fino alla scadenza.

    Per offrirti un esempio, questo è il caso dei BTP futura, il cui rendimento reale, ovvero rapportato all’inflazione, è stato analizzato in questo video: 

 

Al momento non sappiamo quanto durerà questo aumento dei prezzi e probabilmente avrà esiti differenti nei vari paesi.

Per tale ragione è bene tenerne conto durante la pianificazione dei tuoi investimenti, altrimenti potresti subire perdite in termini reali.

Il tuo consulente ti ha mai parlato di inflazione?

Sai che esistono titoli che riescono a coprirti dall’inflazione ?

.Bitcoin e Criptovalute

Le Criptovalute hanno visto incrementare notevolmente il proprio valore durante il 2021 seppur con notevoli differenze.

In particolare il rendimento di Bitcoin quest’anno è stato sottotono rispetto agli anni passati ed inferiore rispetto a quello di altre Criptovalute.

In molti cominciano considerare le Criptovalute come bene rifugio, nonostante la loro elevata volatilità.
La valutazione sottostante questa affermazione, risiede nella considerazione che le variabili tipiche della economia reale, non influenzano questi asset, essendo totalmente avulsi da tali dinamiche.

Sicuramente il rialzo che ha caratterizzato il 2021 è stato innescato da alcuni investitori istituzionali, che hanno iniziato ad inserire all’interno dei loro portafogli tali Criptovalute.

Questi strumenti utilizzati con cautela e competenza, possono contribuire ad una diversificazione di portafoglio.

IL TUO CONSULENTE TI HA MAI PARLATO  DI DIVERSIFICAZIONE?

.Oro e materie prime

In tutto il 2021 vi è stato un aumento consistenze dei prezzi di quasi tutte le materie prime (commodities).
Traino di questo aumento di valore è stato il comparto energetico, unito ad alcuni minerali e metalli come Rame e Uranio.

Forte performer nelle fasi di debolezza economica, l’Oro non ha mostrato un particolare apprezzamento, apprezzandosi di circa il 4% nell’anno appena trascorso.

Rimane comunque un ottimo strumento per diversificare i tuoi investimenti, grazie anche all’elevata liquidità di questo asset.

Inoltre, a differenza di altri strumenti finanziari, l’Oro viene utilizzato anche a livello industriale (ad esempio per creare gioielli) e questo ne conferisce una ulteriore stabilità.

SCOPRI COME INVESTIRE IN ORO:

.E le valute?

Anche il mercato valutario ha avuto performance del tutto eccezionali durante il 2021.
Protagonista il Dollaro che si è rafforzato durante tutto il 2021.

Pensa che se ad inizio 2021 avessi acquistato dollari, questo ti avrebbe permesso un guadagno di oltre l’8% grazie al tasso di cambio favorevole nei confronti dell’Euro.

Inoltre per i più curiosi segnaliamo anche il notevole apprezzamento del Renminbi, la moneta della Repubblica Popolare Cinese, la quale ha segnato performance nei confronti dell’Euro superiori al 10% nell’anno appena trascorso.

Questo trend mette in evidenza l’importanza di una corretta diversificazione di portafoglio anche in termini valutari che ci permette di poter cogliere performance su più fronti e allo stesso tempo diminuire il rischio del portafoglio di investimento.

Hai Dollari nel tuo Portafoglio?
Hai mai sentito parlare di diversificazione valutaria?

Conclusioni:

Certo questi sono solo alcuni trend che hanno caratterizzato il 2021 e che, se correttamente individuati, avrebbero potuto farti evitare perdite ed essere fonte di guadagni.

A volte rinunciamo a queste occasioni, poiché intrappolati in una sorta di confort zone.
Tuttavia gli investimenti non considerano questi aspetti psicologici, che spesso ci rendono vittima di perdite patrimoniali difficili da recuperare.

Se desideri approfondire queste tematiche e ricevere un’analisi gratuita del tuo portafoglio, assolutamente riservata e professionale, devi solo contattare la Nostra Società di Consulenza Indipendente, attiva dal 2008 in tutta Italia!